Appello al Procuratore Generale della Repubblica di Milano

Egregio Procuratore, con il presente documento, le sottoscritte associazioni di familiari, medici, psicologi, avvocati, bioeticisti, che da anni si occupano tra l’altro di pazienti in stato vegetativo, intercettando le relative necessità e tutelandone i diritti, intendono con il presente documento sollecitare nuovamente l’attenzione della magistratura sul caso di Eluana Englaro.

Pochi giorni fa Eluana Englaro ha avuto una metrorragia ovvero un ciclo mestruale anomalo molto abbondante tale da essere considerato una vera e propria emorragia. Tale evento potrebbe sembrare banale ma non lo è affatto.
Va detto preliminarmente che Eluana da non molti mesi ha ripreso il suo ciclo mestruale, il che significa che la sua ghiandola ipofisaria ha ripreso a funzionare dopo un lunghissimo periodo di tempo.
Orbene, alla luce di questo nuovo, e non unico, elemento le associazioni firmatarie (che nel loro insieme rappresentano 25 associazioni) del presente appello si rivolgono ufficialmente al Procuratore Generale della Repubblica di Milano acchè presenti senza indugio ricorso nel merito avverso il provvedimento della corte d’appello di Milano sul caso Englaro per avere la stessa completamente disatteso i principi di diritto espressi dalla Cassazione, cui il giudice di rinvio avrebbe dovuto conformarsi. Appare sempre più esile e giuridicamente inaccettabile, seppure tecnicamente apparentemente ineccepibile, la dichiarazione nel decreto dell’intervenuto giudicato interno sulla questione medica con esclusione della possibilità di svolgere un nuovo accertamento su tale aspetto, soprattutto se si considerano i mutamenti indiscutibili avvenuti nella persona di Eluana Englaro, come appunto la comparsa delle mestruazioni dopo tanti anni di amenorrea. Oltretutto appare doveroso, prima di autorizzare la sospensione della NIA ad un soggetto incapace, accertarsi effettivamente e inequivocabilmente dello stato effettivo in cui versa il soggetto stesso tenendo presente i requisiti richiesti dalla Suprema Corte.

Napoli 13 ottobre 2008

Associazione VI.VE Onlus Presidente Giuliano Dolce

A.r.c.o 92 Presidente Elena Villa

Federazione Nazionale Associazioni Traumi Cranici Presidente Paolo Fogar

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza Categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...